banner-sito-csr


Bracco Corporate Social Responsibility

Home > news > Il Gruppo Bracco premia le 5 ragazze italiane più brave nello studio e nello sport

Il Gruppo Bracco premia le 5 ragazze italiane più brave nello studio e nello sport Stampa E-mail

gruppo-bracco-donne-sport-2015

Cinque giovanissime campionesse di atletica leggera, karate, canottaggio e pattinaggio con risultati sportivi eccellenti e una media scolastica compresa tra l’8,5 e il 10: sono le vincitrici del concorso Nazionale ”Donna Sport - L’Atleta più Brava a Scuola”, promosso dal Gruppo Bracco. La cerimonia di premiazione si è svolta a Milano alla presenza tra gli altri di Diana Bracco, Paula e Javier Zanetti.

E’ giunta al termine la terza edizione del concorso nazionale: “Donna Sport - L’Atleta più Brava a Scuola”, promosso dal Gruppo Bracco e dedicato alle giovani sportive della scuola media superiore che riescono a portare avanti gli studi con un'ottima media e un brillante curriculum sportivo. L’iniziativa, che rappresenta il cuore del progetto Donna Sport, è stata ideata e realizzata da Bracco per valorizzare la figura della donna in ambito sportivo, diffondendo al contempo tra le giovani i valori positivi dello sport come strumento di crescita personale.

Il concorso ha riscosso un grande successo: sono state 269 le iscrizioni delle atlete arrivate da ben 72 province italiane in rappresentanza di 35 discipline sportive. Atletica leggera, pattinaggio a rotelle e canottaggio gli sport più rappresentati, ma anche golf, ciclismo e tiro con l'arco risultano essere attività che sempre più incuriosiscono le giovani ragazze italiane. Giovanissime le partecipanti, con un'età media di poco superiore ai 16 anni.

Ad aggiudicarsi i premi del Concorso Nazionale (tablet e buoni acquisto libri) sono state: Ayomide Folorunso di Parma (atletica leggera); Elisabetta Maffioli di Viareggio (canoa kajak); Sofia Bettini di Bologna (pattinaggio artistico a rotelle); Alessia Baldi di Pistoia (atletica leggera) e Jessica Babini di Ancona (karate).

Alla cerimonia di premiazione, moderata dalla giornalista Laura Fasano, hanno partecipato tra gli altri: Claudia Giordani (CONI); Lucia Fedegari (Coordinatrice di educazione fisica dell’Ufficio Scolastico di Milano); Sara Anzanello (pallavolista); Alice Moroni (tennista); Raffaella Lorenzut (Gruppo Bracco); Paula e Javier Zanetti (Fondazione P.U.P.I.) e  Diana Bracco (Presidente Gruppo Bracco).

La nostra iniziativa”, ha spiegato Diana Bracco Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, “ha sfatato il luogo comune che studio e sport non sono compatibili. Le tante partecipanti e soprattutto le vincitrici, hanno dimostrato che questo legame più che possibile è davvero un binomio vincente. Vogliamo dare peso,  riconoscere e valorizzare tutte quelle giovani atlete che cercano di raggiungere dei traguardi, obiettivi fondamentali non solo nelle competizioni sportive ma anche e soprattutto nello studio e nella vita".

"Studio e sport sono due cose fondamentali, alla base dei quali c'è un grande sacrificio, ma sono essenziali per seguire importanti risultati nella vita. Quando ero piccolo mi piaceva molto andare a scuola: anzi veniva prima la scuola e dopo lo sport, nonostante nutrissi già da allora una forte passione per il calcio", ha dichiarato Javier Zanetti della Fondazione P.U.P.I. "Noi crediamo assolutamente nello sport come valore 'base' far crescere bene i ragazzi e per questo lo riteniamo fondamentale per il percorso dei bambini della Fondazione".

Il Gruppo Bracco ha anche deciso di istituire un premio speciale dedicato alle società sportive del progetto Giovani&Sport. Avviato 12 anni fa, è diventato il simbolo dell’impegno di Bracco per le nuove generazioni attraverso il sostegno all’attività sportiva di 14 società. A oggi sono più di 4.000 i ragazzi e le  ragazze che fanno sport con Bracco nei territori in cui l’azienda è presente. È questo un progetto di responsabilità sociale d’Impresa e di creazione di valore all’interno delle comunità di riferimento in cui l’azienda opera.

Le ragazze premiate all’interno del concorso sono tre, appartenenti alle società che Bracco affianca in qualità di sponsor e vero partner da diversi anni: Erica Monfardini della Bracco Atletica, Anna Freddi della Bracco Atletica e Anna Piccoli della Bracco pro Patria.